Nome dell'autore: Avv. Granata

PERMESSO DI SOGGIORNO PER RESIDENZA ELETTIVA

Il permesso di soggiorno per residenza elettiva può essere richiesto dai cittadini extraUE che intendano stabilirsi in Italia e godano di risorse economiche sufficienti a mantenersi autonomamente e senza esercitare alcuna attività lavorativa. Il reddito minimo richiesto dalla legge che lo straniero deve soddisfare ai fini dell’ottenimento del visto per residenza elettiva è pari a 31.000 …

PERMESSO DI SOGGIORNO PER RESIDENZA ELETTIVA Leggi altro »

DENUNCIATO PER OMESSO MANTENIMENTO E ASSOLTO. ORA LA DENUNCIA PER CALUNNIA

IL CASO B.N. veniva processato per il reato previsto dall’art.570 comma 2 codice penale poiché, dopo la separazione dalla compagna F.Z., violava gli obblighi di natura economica inerenti alla propria responsabilità genitoriale nei confronti del figlio minorenne. Gli veniva contestato di non pagare regolarmente l’assegno di mantenimento dovuto per il figlio minore, che è ciò …

DENUNCIATO PER OMESSO MANTENIMENTO E ASSOLTO. ORA LA DENUNCIA PER CALUNNIA Leggi altro »

LA RIABILITAZIONE PENALE E IL RELATIVO PROCEDIMENTO

IL CASO M.G. veniva condannata alcuni fa per vari reati di truffa ex art.640 c.p. uniti sotto il vincolo della continuazione, e la sentenza, dopo un passaggio anche in Corte di Cassazione, diventava definitiva. La stessa, dopo aver scontato interamente la pena prevista, si rivolgeva al nostro Studio avendo la volontà di ripulire la propria …

LA RIABILITAZIONE PENALE E IL RELATIVO PROCEDIMENTO Leggi altro »

PADRE CONDANNATO PER NON AVER PAGATO IL MANTENIMENTO PER I FIGLI PER 8 ANNI

Il casoP.B. incarica lo Studio per presentare querela nei confronti di R.C. per il reato di cui all’art. 570 c.p. perchéomette di versare il mantenimento stabilito dal Tribunale in sede civile per i due figli minori A. e F. da ormai8 anni.Viene pertanto preparato e depositato apposito atto di querela nei confronti di R.C. e …

PADRE CONDANNATO PER NON AVER PAGATO IL MANTENIMENTO PER I FIGLI PER 8 ANNI Leggi altro »

ASSUNZIONE DI LAVORATORI EXTRA UE MEDIANTE LA PROCEDURA CARTA BLU

Il caso La società A. SRL, iscritta al registro delle imprese di Milano, si rivolgeva allo Studio per essere assistita nella valutazione della strada migliore per l’assunzione di alcuni lavoratori extra UE necessari per la continuità aziendale. In particolare A. SRL necessitava di figure specializzate, sia in ambito dirigenziale sia in ambito tecnico specialistico. La …

ASSUNZIONE DI LAVORATORI EXTRA UE MEDIANTE LA PROCEDURA CARTA BLU Leggi altro »

SRL SEMPLIFICATA – REQUISITI E COSTITUZIONE

La società a responsabilità limitata semplificata (SRLS) è una tipologia di società di capitali introdotta nel nostro ordinamento a partire dal 2012. La sua disciplina è contenuta nell’art. 2463-bis c.c.  e sostanzialmente per “semplificata“ si intende che la società gode di costi iniziali più bassi rispetto alla SRL. CARATTERISTICHE PRINCIPALI Le caratteristiche principali della S.R.L.S. possono essere così riassunte: i …

SRL SEMPLIFICATA – REQUISITI E COSTITUZIONE Leggi altro »

CONVIVENZA DI FATTO E RILASCIO DI PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMIGLIARI

Il caso A.L., cittadina russa e F.B. cittadino italiano, si rivolgono allo Studio per domandare quale sia la strada più corretta per poter consentire a A.L. di trasferirsi in Italia per convivere con F.B., al quale è legata già da 2 anni da relazione sentimentale. A.L. è cittadina extra UE residente all’estero mentre F.B. è …

CONVIVENZA DI FATTO E RILASCIO DI PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMIGLIARI Leggi altro »

LA MOGLIE LO DENUNCIA FALSAMENTE PER MALTRATTAMENTI: PROSCIOLTO IN UDIENZA PRELIMINARE

IL CASO E.L. e G.C., dopo oltre vent’anni di matrimonio decidono di separarsi. Nonostante i due abbiano deciso dunque di interrompere il matrimonio, a causa di una condizione economica che non permette a nessuno di loro di lasciare la casa familiare, le parti continuano temporaneamente a convivere. Il rapporto tra E.L. e G.C. è all’estremo …

LA MOGLIE LO DENUNCIA FALSAMENTE PER MALTRATTAMENTI: PROSCIOLTO IN UDIENZA PRELIMINARE Leggi altro »

Studio Legale DG & Associati - Milano

PORTA CON SE’ UN COLTELLINO AL PICNIC CON GLI AMICI: DENUNCIATO PER PORTO INGIUSTIFICATO DI ARMI

IL CASO F.C., studente di 19 anni, organizza un picnic al parco con gli amici. Il gruppo decide che ognuno avrebbe portato qualche cosa. Chi cibo, chi bevande, chi posate… E così, una volta giunti tutti nel luogo stabilito, gli amici si rendono conto di non avere un coltello per tagliare le pietanze. Contattano così …

PORTA CON SE’ UN COLTELLINO AL PICNIC CON GLI AMICI: DENUNCIATO PER PORTO INGIUSTIFICATO DI ARMI Leggi altro »

Scroll to Top